CGI: Come Marketing e Pubblicità si stanno evolvendo

La tecnologia che ha lanciato l’era moderna del cinema, mescolando finzione e realtà come non era mai stato fatto, ora è pronta a stravolgere anche il settore del marketing.

Perché ormai social e campagne mediatiche sono invase da CGI? e come sfruttare lo strumento a proprio vantaggio? In questo articolo scopriremo insieme il fenomeno del momento.

Partiamo dalle basi: Magia o CGI?

Computer Generated Imagery è l’acronimo per definire uno specifico ramo degli effetti speciali legato alla Computer Grafica.

Ricordate quando Hermione, entrando la prima volta nella Sala Grande (in Harry Potter e la Pietra Filosofale) diceva:

“Il soffitto non è vero, sembra un cielo stellato, ma è una magia.”

Ci dispiace infrangere i sogni che hanno cullato la vostra infanzia, ma non è magia, è CGI.

CGI ed Intelligenza Artificiale

3D costruiti digitalmente, immagini digitali e render animati sono ormai effetti che partecipano quotidianamente alla nostra vita ed in particolare al nostro intrattenimento.

Una ulteriore spinta all’utilizzo di computer grafica nei campi più disparati è arrivata dall’Intelligenza artificiale, con software che hanno reso alla portata di tutti la creazione di contenuti di pura fantasia in pochi minuti.

Come ci ha insegnato Midjourney, le possibilità creative dell’IA sono infinite: se vuoi imparare come sfruttarle al meglio ne abbiamo parlato nel dettaglio in questo articolo.

Marketing persuasivo con la CGI

Vi siete mai chiesti perché con il tempo le pubblicità sono diventate sempre più stravaganti?

Con l’affinarsi del Neuromarketing sono state svelate le “scorciatoie” per ottenere l’attenzione e stimolare la memoria delle persone, che potrebbero essere semplicemente riassunte in ‘andare fuori dagli schemi’: ciò che non ci aspettiamo, che risulta dinamico e che coinvolge i nostri sensi in maniera più completa verrà ricordato più vividamente.

Dall’altra parte la scienza che studia la nostra attenzione ci ha insegnato anche che il nostro cervello tende a dare maggiore credibilità a qualcosa di immaginato se inserito all’interno di un contesto reale. Questo vale sia per le parole che le immagini, e in particolare nelle seconde ha trovato grande sbocco nelle nuove campagne di comunicazione.

Creatività e persuasione possono ora collaborare in modo più completo all’interno di pubblicità che fanno a gara di stravaganza e realtà, lasciandoci incapaci di comprendere la veridicità di ciò che abbiamo davanti i nostri schermi.

Ad inaugurare questo fenomeno è stato Ian Padgham, fondatore dell’agenzia Origiful che si occupa di video-produzioni. Grazie a lui abbiamo visto Le Bambino di Jacquemus sfilare per Parigi e, sempre grazie a lui, questo fenomeno che vede spazi esterni in cui subentrano creazioni di fantasia ora ha anche un nome: FOOH (Fake Out-Of-Home).

3 casi studio di CGI applicata alle Pubblicità:

  1. Jacquemus - Le Bambino:
    Borse giganti e coloratissime che sfrecciano come autobus tra le strade di Parigi. L’apripista porta la firma di Jacquemus che, sfruttando tutti gli elementi chiave del neuromarketing citati prima, è diventata subito virale.

  1. Fenty x Puma:
    Anche il Brand di moda della Pop Star Rihanna ha dato spago alla fantasia, con enormi palloni da calcio firmati Fenty e Puma posizionati nelle attrazioni delle più importanti città del mondo.
  1. Netflix - Sex Education:
    Un altro esempio di successo garantito ce lo porta Netflix, che per il lancio della quarta stagione della serie Sex Education, ha srotolato sull’obelisco di Buenos Aires un mega preservativo rosa. Inutile sottolineare la portata mediatica di questa brillante trovata.

In Conclusione

A questo punto sappiamo come fare breccia nel cuore del nostro target grazie alla psicologia, abbiamo tutti gli strumenti per creare affascinanti animazioni grazie all’intelligenza artificiale e siamo pronti a sfruttare al meglio le magie della CGI. Possiamo così dare libero sfogo a tutta la nostra creatività e lasciare che le nuove tecnologie ci spingano verso una nuova era della comunicazione digitale, sempre più social e sempre più stravagante.

We made it simple

Let's talk about it!

Roma | Catania | Torino | Piacenza
[email protected]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram